A Pieve Torina, 'Scosse? E' un logorio'

Nonostante la sequenza di scosse (la più intensa di magnitudo 3.4 alle 2 con epicentro a 2 km da Pieve Torina, in provincia di Macerata) hanno trascorso una notte relativamente tranquilla gli abitanti del piccolo centro montano e del vicino Comune di Muccia. "Sì, le abbiamo sentite - dice il sindaco di Pieve Torina Alessandro Gentilucci - ma non è stato nulla in confronto a ieri", alla scossa di 4.6 che alle 5:11 ha fatto ripiombare tutti nell'incubo. ma nei giorni scorsi c'erano state altre scosse sempre con epicentro nella stessa zona. "Il brutto - spiega Gentilucci - è che succede sempre tutto qui, tra Pieve Torina e Muccia" due Comuni che distano tre chilometri l'uno dall'altro. O meglio che distavano: con la realizzazione delle aree per le casette la lontananza fra i centri abitati "varia da 2 a 8 chilometri". "E' un logorio, la gente è stanca. Intanto oggi - conclude il sindaco - andiamo avanti i sopralluoghi per verificare se ci sono altri danni".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. FanoInforma
  2. FanoInforma
  3. Corriere Adriatico
  4. FanoInforma
  5. FanoInforma

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Fano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...