Fano

Da Italia pannelli solari a inuit

Pannelli solari ad aria per riscaldare, entro due anni, 50 case di un villaggio di cacciatori e pescatori nuit, in Groenlandia, con tecnologia italiana e attraverso una campagna di crowdfunding europea. È l'obiettivo di FriendsEastGreenland, neonata associazione delle Marche (sede legale a Jesi) risultato dell'incontro tra l'associazione culturale InItinere, e l'esploratore bolzanino Robert Peroni che da 36 anni vive a Tasiilaq, un villaggio della costa orientale della Groenlandia, da dove racconta la tragedia inuit. Dopo aver montato negli anni scorsi alcuni pannelli solari ad aria a Tasiilaq sulla RedHouse di Peroni (un centro di assistenza per giovani inuit), e su alcune case del piccolissimo villaggio di Sermiligaaq, e dopo aver valutato l'efficacia di un riscaldamento che non utilizza carburanti, FriendsEastGreenland ha effettuato una nuova spedizione. La campagna di crowdfunding prevede la possibilità di 'adottare' i pannelli solari o di partecipare alle prossime spedizioni.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie